Attacco a un account email, come riconoscerlo


Gli attacchi ad account mail, quindi a caselle di posta, si possono riassumere in due tipologie.
L’accesso non autorizzato con sostituzione della password, che impedisce al titolare di accedere. Oppure un accesso contemporaneo a quello del titolare, più difficile da individuare.

Come può avvenire un accesso abusivo

  • Qualcuno si è impadronito della tua password
    (es: l’hai scritta o comunicata a qualcuno, oppure usavi la stessa password in più siti, uno dei quali è stato violato).
  • Ignoti sono entrati nella casella che hai impostato per il recupero password e/o hanno preso il tuo cellulare.
  • Qualcuno è riuscito a ricostruire la tua password o la domanda/risposta segreta
    (es: erano banali, formate con dati anagrafici, nomi di figli, animali…  quindi intuibili o compilabili anche tramite software automatici dedicati).
  • Sul tuo pc o dispositivo mobile puoi aver installato malware o software-spia, magari cliccando messaggi di phishing (o tramite messenger, siti…).

Come accorgersi di una possibile violazione dell’account
Ecco alcuni segnali che devono indurre a fare subito delle verifiche

  • Improvvisamente non accedi più alla casella:e sei certo che negli ultimi giorni non hai cambiato la password.
  • Tentando di recuperare la password accerti che cellulare o email secondaria che ti appaiono parzialmente su Virgilio, non sono le tue.
  • I tuoi contatti ti avvisano che stanno ricevendo spam dal tuo indirizzo di posta.
  • Non ricevi più mail, ma quando accedi alla casella – verificato che non è piena – riesci a inviare.
  • Dopo l’accesso noti che mancano la rubrica o dei contenuti: che non hai cancellato tu.
  • Trovi avvisi di mancato recapito per email che non hai inviato oppure noti messaggi non tuoi nella Posta Inviata.
  • I tuoi dati anagrafici sono cambiati

Cosa fare per tutelare un account email violato? Vai alla Faq