La fatturazione elettronica


Dall’1 gennaio 2019 la Fattura Elettronica sarà obbligatoria per le operazioni effettuate dai possessori di partita IVA (esclusi i contribuenti in regime forfettario e regime dei minimi).
Da allora, in conformità agli obblighi di legge, anche le fatture Italiaonline saranno emesse esclusivamente in modalità elettronica e trasmesse ai clienti tramite l’Agenzia delle Entrate.
Trovi tutti i dettagli sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Durante la procedura d’acquisto di un prodotto Premium, per tutte le aziende e per i soli privati che facciano richiesta di fattura, sarà quindi necessario indicare uno dei seguenti canali previsti dalla normativa per ricevere la fattura elettronica:

  1. “codice destinatario” fornito dall’Agenzia delle Entrate alle aziende che ne abbiano fatto richiesta. E’ un codice composto da 7 caratteri alfanumerici, diverso ed unico per ogni partita IVA. (L’azienda ancora sprovvista di questo codice può farne richiesta all’Agenzia delle Entrate accedendo con le credenziali Entratel a Accreditamento SID);
  2. indirizzo di posta elettronica certificata (PEC);
  3. nel caso in cui non si disponga né del codice destinatario né della PEC per la fatturazione elettronica, il documento elettronico sarà depositato nell’area dedicata del sito dell’Agenzia delle Entrate (portale Fatture & Corrispettivi – cassetto fiscale).

Per modificare invece i dati di fatturazione già presenti, inclusi i dati di recapito della fattura elettronica, è possibile accedere all’Area Clienti Virgilio cliccando qui. Le modifiche verranno recepite solo per gli addebiti successivi alla variazione.

Ricordiamo che l’emissione della fattura verso clienti privati non è obbligatoria (come disposto dall’art. 22 DPR 633/72), ma se desideri continuare a riceverla, puoi accedere all’Area Clienti Virgilio all’indirizzo https://premium.virgilio.it/selfcare/invoicingdata.php e selezionare “Desidero ricevere la fattura”.
Naturalmente la riceverai a partire dal prossimo rinnovo dell’abbonamento.