Partono mail di Spam dalla mia casella di posta che non ho inviato io


Se pensi che dal tuo indirizzo di posta partano mail di Spam a tua insaputa, si potrebbe trattare di una conseguenza di email Spoofing, per saperne di più leggi questo articolo.

Pertanto ti consigliamo di effettuare le seguenti verifche:

Controlla il tuo Account

  • Cambia la tua password, andando nell’area di Gestione dei tuoi dati personali e annotala subito per non dimenticarla
  • Elimina i contatti mail che non conosci dalla tua rubrica
  • Fai un controllo sugli Account secondari che hai sulla tua Webmail ed elimina quelli che non riconosci
  • Cambia la password dei tuoi Account secondari
  • Controlla e in caso disattiva la risposta automatica

 Controlla il computer che stai usando alla ricerca di virus o malware:

  • Fai un controllo del tuo computer con un buon antivirus

 Verifica la presenza di messaggi falsificati

  • Le mail falsificate sembrano provenire dal tuo account email, ma in realtà non partono dal tuo account che non è interessato dalla attività fraudolenta
  • I provider di mail non possono impedire che i propri nomi di dominio vengano falsificati e non possono fermare l’invio di Spam da sistemi da loro non controllati nè controllabili
  • Per fermare questo tipo di Spam bisogna rivolgersi al provider che sta inviando i messaggi
  • Per riconoscere questo tipo di Spam è necessario avere accesso a uno dei messaggi falsificati (ossia ad uno dei messaggi ricevuti, a tua insaputa, dai tuoi contatti) e verificare le informazioni contenute nell’Header.  Se ad esempio, la lettura del messaggio avviene sulla Webmail di Virgilio, occorre aprirlo in lettura, poi cliccare su Altre azioni e quindi su Mostra intestazioni
  • Nell’ultima delle righe “Received” dell’intestazione completa, prendi nota dell’indirizzo IP di origine che corrisponde all’ISP (Internet Service Provider) del mittente
  • Cerca l’indirizzo IP in un sito come http://whois.domaintools.com/ per stabilire quale ISP fornisce l’accesso Internet a quel mittente
  • Contatta il rispettivo ISP tramite un indirizzo Abuse messo a disposizione, per chiedere che il mittente venga bloccato per Spam